Il Gruppo di Azione Locale “Gal Sibilla” ha concesso un finanziamento di 120mila euro per la realizzazione del progetto che il Comune di San Severino Marche ha affidato all’architetto settempedano Luca Maria Cristini e all’ingegner Luca Piermattei di Cingoli allo scopo di recuperare e valorizzare il borgo di Elcito, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale predisposto dalla Regione Marche.

“Gli interventi – spiega il sindaco, Cesare Martini - riguarderanno la conservazione ed il recupero del patrimonio edilizio esistente ma anche la valorizzazione degli spazi pubblici ed il miglioramento ambientale. Il finanziamento del Gal era rivolto, in particolare, ai borghi rurale con popolazione inferiore ai 700 abitanti. Il progetto, presentato dal Comune di San Severino Marche, faceva parte di un intervento più ampio di cooperazione denominato “Analisi del sistema dei borghi storici rurali nell’entroterra marchigiano per la loro rivalutazione”. Nello specifico per portare avanti tale recupero una quota parte è stata finanziata dal Gal mentre un ulteriore stanziamento era già stato riconosciuto dal Comune”.

L’intervento, in concreto, prevede la riqualificazione e rifunzionalizzazione degli spazi pubblici con la sistemazione della rete idrica, fognaria e di adduzione e la predisposizione di un nuovo impianto di distribuzione dell’energia elettrica, della pubblica illuminazione, oltre che la realizzazione di pavimentazioni stradali all’interno del borgo storico di Elcito.

Scritto da: Ufficio Stampa Comune di San Severino Marche